Articoli marcati con tag ‘Roma’

Bossi e SPQR

E vi odio a voi romani, io vi odio tutti quanti, distruttori di finanze e nati stanchi, siete un peso alla nazione, siete proprio brutta gente, io ti odio grande Roma decadente.

Cantava nel 1979 Alberto Fortis, scatenando un mare di polemiche.

Forse Umberto Bossi avrebbe voluto unirsi al coro….

Regalategli un Tom Tom!

Non credo che le misure volute dal sindaco di Roma contro la prostituzione nelle strade , alla lunga, otterranno i risultati attesi.

Si sa come funzionano le leggi e i regolamenti in Italia. Passati 5 o 6 mesi, le maglie si allargano e tutto ritorna come prima.  Un esempio potrebbe essere l’uso del cellulare in auto. All’introduzione del divieto, si vedeva molta gente armeggiare con auricolari con e senza filo. Adesso si vedono tizi che, se va bene, telefonano,  Nella peggiore delle ipotesi, scrivono messaggi, leggono il giornale e fumano contemporaneamente. Manco la dea Kalì……

Pertanto il problema della prostituzione e dello scempio sulle strade italiane andrebbe forse risolto in maniera più organica, non lasciando alle singole amministrazioni comunali il compito di regolamentazione. L’unica via possibile, che credo troverebbe larghi consensi, porterebbe alla riapertura dell “case chiuse”, garantendo così un diverso tipo di protezione sia della prostitute che dei clienti, un controllo sanitario e il pagamento delle tasse.

Nel frattempo proporrei di regalare ai frequentatori di lucciole un TomTom.

Il sacco di Roma

No, non sto parlando di Alarico e dei fatti del del 410 DC. Ma, avete presente i fumetti? Quelli in cui si vede il manager con il grafico delle vendite, dei profitti o dell’andamento dell’azienda che prosegue bucando il pagamento?

Ecco,in questo caso siamo nella stessa situazione. Solo che, mentre nell’industria privata, un manager che ottenesse questi risultati (sopravvivesse l’azienda) verrebbe cacciato a calci, nel nostro caso siamo purtroppo nell’ambito “pubblico”. Pertanto il nostro magnate, che gestisce il nostro denaro e organizza Festival del Cinema per amici e parenti come se piovesse, può tranquillamente continuare la sua carriera da “Conducator” senza dar di conto a nessuno.

Ora, io dissento su molte cose che dice e scrive Beppe Grillo (sebbene come le dice e le scrive lui…), ma su di una cosa sono assolutamente d’accordo. I POLITICI SONO NOSTRI DIPENDENTI! E per questo devono darcene conto e chi non è capace……