Articoli marcati con tag ‘protesta’

Fornero al cimitero

Fornero al cimitero Fornero al cimitero e Diliberto

Qualcuno mi spiega che cosa ci sia da ridere?

L’autunno degli studenti

L’Unione degli Studenti, ovvero il sindacato studentesco (qualisasi cosa questo termine significhi) ha indetto per il giorno 8 ottobre una manifestazione nazionale di protesta.

Contro chi, cosa o perchè non importa, intanto è la solita fuffa.

Questo ci ricorda però qualcosa di veramente importante: l’autunno sta arrivando. Come ogni anno.

Scuola, non politica.

VELTRONI IN TESTA - In testa al corteo, partito intorno alle 9.30, Walter Veltroni e Guglielmo Epifani. «Il governo ascolti la società e non trasformi questo movimento in un fatto politico» ha detto il leader del Pd (dal Corriere).

Infatti non è un fatto politico. Come indire un referendum abrogativo (facendo spendere milioni di euro per nulla, considerati i risultati delle ultime tornate referendarie) non può essere considerato un fatto politico. Come marciare in compagnia del segretario della CIGL non è un fatto politico….(come non lo era Alitalia, ma questa è un’altra storia).

E’ bello vedere difendere il diritto allo studio, il posto di lavoro, il precariato, la scuola pubblica. Commuove…soprattutto quando sai che il nostro eroe Walter ha comprato l’appartamentino alla figlia per studiare a New York.

Walter, ma perchè ci prendi per il culo?

Bimbi in piazza

Dopo aver visto il servizio al TG5 ieri sera, riporto questo articolo solo per dire VERGOGNATEVI!

Costringere i bambini delle elementari a sfilare sotto la pioggia con fischietti e striscioni a protestare contro cose più grandi di loro e di cui non possono comprendere l’effettiva portata, facendone strumento di battaglia politica, è semplicemente vergognoso. E voi insegnanti e genitori avreste il ruolo di educatori?

Vergognatevi.

Notti bianche a scuola

Le notti bianche per protestare contro la riforma Gelmini sono un'ulteriore conferma che a nessuno interessa effettivamente il futuro dei nostri figli. Read the rest of this entry »