Articoli marcati con tag ‘Barack Obama’

Bye bye Bin Laden

Ma chi se ne frega se la foto di Bin Laden morto è un falso, è ritoccata o che altro.

L’importante è che uno dei più feroci terroristi mondiali, checchè ne dicano alcuni che in questo momento si staranno stracciando le vesti (e non parlo dei musulmani), sia stato spazzato via dalla faccia della terra. Read the rest of this entry »

Mi fido di te….

Non che non mi sia simpatico, questo no, o che non sia una persona carismatica, un affabulatore, uno che sa promettere e disegnare un futuro migliore, ma, come a me ad altri, il Nobel “sulla fiducia” ad Obama suona un po’ strano.

In fondo, come la maggior parte delle persone riconoscono (tranne Veltroni, che non fa testo), fino ad oggi, vuoi per il tempo a disposizione, vuoi per i casini economici interni, non mi sembra che si sia dato particolarmente da fare sul tema della pace. Si, ha preso per le orecchie  Abu Mazen e Netanyahu e li ha fatti incontrare.  Ma d’altro canto l’impegno in Afghanistan (giustamente) continua e, dovesse fallire la via del dialogo, credo non avrebbe problemi ad intervenire (giustamente) in Iran.

Dopo tutta questa premessa mi viene poi in mente che questi personaggi di Stoccolma sono gli stessi che hanno asegnato il Nobel a Dario Fo, il fiancheggiatore delle BR….allora si spiega tutto.

P.S.: ma la storia della figlia che entra in camera la mattina annunciando al padre che ha vinto il Nobel non sa di stucchevolmente falsa?

Il disastro diplomatico.

Mentre la Procura di Roma proscioglie Berlusconi sull’affaire dei voli di Stato (e il Co.Co.Pro. del PD commenta “ci interessa l’aspetto morale” :-) ), Berlusconi vola negli USA ed incontra Obama, il quale, offesissimo del fatto che a suo tempo sia stato definito “abbronzato”, accoglie il Premier come un amico, prolunga il colloquio ed infine, a parte le dichiarazioni reciproche di vicinanza, conferma di avergli chiesto consigli per il prossimo incontro con Medviev e Putin.

Ub disastro per la nostra diplomazia!!

Obamamania…..

Era ora… Mano a mano che passano i giorni, i mezzi di informazione tornano ad affrontare altri argomenti che non siano quante volte va in bagno Obama e se si porti con sè qualcosa da leggere.

Ma dopo l’euforia del primo momento che ha galvanizzato l’area del Pd, facendo credere nell’avvento di un secondo messia, con cocker Veltroni che si è sentito pure in obbligo di difendere il suo beniamino dalle battutacce di Berlusconi (che forse se la poteva anche risparmiare), ecco che adesso mi pacerebbe conoscere il Pd-pensiero sulla nomina di Rahm Emmanuel a capo di gabinetto. Il quotidiano israeliano Maariv ha titolato a tal proposito “Il nostro uomo alla Casa Bianca”.

Tutto tace……. ;-)