Articoli marcati con tag ‘bamboccioni’

W la sQuola!

Già, proprio così. W la squola. Perchè non mancavano i consigli di classe, di istituto, i rappresentanti dei genitori, dei nonni e degli zii. No, non bastavano. Mancava giustamente la Magistratura anzi, magistratura con la “m” minuscola.

La notizia è conosciuta ed è questa:

Il professore che minaccia la bocciatura a un alunno commette un reato. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione rilevando che per i giovani «l’ingiusta prospettazione di una bocciatura rappresenta una delle peggiori evenienze» e un simile atteggiamento del docente è «idoneo a ingenerare forti timori, incidendo sulla libertà morale» degli allievi. (Dal Corriere)

Dopo questa illuminante sentenza della Cassazione, una volta di più saranno gli insegnanti a dover avere avere timore degli alunni. Non solo di questi ma anche dei loro genitori, agitati da chissà quali sensi di colpa e di inadeguatezza. I professori, mancando la sponda rappresentata dalla famiglia, che per carità deve capire se vi è un disagio del proprio figlio ma non giustificare a priori ogni sua azione, perdono di autorevolezza. La scuola perde invece la funzione di formazione sociologica, che prepara lo studente ad affrontare le difficoltà della vita.

Il giudice pertanto rientra a buon diritto nella categoria “bamboccioni”, aiutando suoi simili a far parte della società.

Nessuno però ha citato la madre dell’alunna, vero prototipo di MAMMA moderna, attenta alla salute psico-fisico-attitudinal-mentale, che ha avuto la brillante idea di intraprendere questa causa. Le auguro in un prossimo futuro di essere citata in tribunale dalla figlia, affinchè mai manchi a quest’ultima il suo sudato assegno vitalizio (standosene ovviamente spiaggiata sul divano).

Calci in culo (non la giostra)

Non ditemi che Padoa-Schioppa aveva ragione!