La ricetta di Vendola

Almeno l’undici settembre avrebbe dovuto cogliere l’occasione per tacere, fare una pausa di riflessione, andare al mare.

Invece no.

Oramai Vendola sente odore di primarie e ci tiene a farci sapere la sua. Leggo pertanto un lancio dell’ANSA in cui il buon Nichi propne un patto per “sburocratizzare  e riformare la spesa pubblica” e nel contempo definisce “impressionante per vacuità” il discorso del ministro Fitto relativo al Piano per il Sud.

Non ho sentito il discorso del ministro Fitto e può anche essere stato vacuo in maniera impressionante, di concanto non mi sembra neanche quella di Vendola una propostona. Di queste parole vacue ed inconcludenti si è riempita la bocca la politica negli ultimi 50 anni. I gandi piani, le larghe intese, le grandi manovre….

A mno che non intenda proporre il metodo adottato nella gestione della Sanità nella regione da lui governata.