Il fotoromanzo di Bari.

Ma qualcuno ha capito di che si sta occupando la Procura di Bari? Dove sta il reato? Si parla di soldi (corruzione?), donne (prostituzione?) ed ora di cocaina.

Sta di fatto che, da quanto ho capito, ci sono degli indagati che, intercettati non si sa per quale motivo, parlano al telefono, rivelando che hanno pagato (loro) delle ragazze affinchè partecipassero a delle feste a Villa Certosa piuttosto che a Palazzo Grazioli….in casa del Premier insomma.

E allora? Allora vale la pena leggere una lettera aperta di Cossiga a Berlusconi, nella quale, fra le altre cose, cita Robert Kennedy o Wilson, tralasciando volutamente altri come Clinton.

Mentre Repubblica sta diventando sempre di più un allegato di Novella 2000 (che Mauro e D’Avanzo aspirino alla direzione di Visto?), attendiamo gli ulteriori sviluppi del fotormanzone. E fra veri scoop (A palazzo Grazioli senza controlli!) e notizie bomba (le ragazze si sono fotografate nei bagni!), ricordando sempre che trattasi di abitazione privata,  invito comunque a riflettere sul titolo della stessa Repubblica: Berlusconi, indagini su cinque feste e leggere poi il contenuto dello stesso, dove il Nostro non è nemmeno citato.

Nel frattempo l’Iran è in rivolta ma chissenefrega, vuoi mettere lo scandalone estivo?

Previsioni sugli estiti dell’inchiesta? PUFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFF!!!!