Il disastro diplomatico.

Mentre la Procura di Roma proscioglie Berlusconi sull’affaire dei voli di Stato (e il Co.Co.Pro. del PD commenta “ci interessa l’aspetto morale” :-) ), Berlusconi vola negli USA ed incontra Obama, il quale, offesissimo del fatto che a suo tempo sia stato definito “abbronzato”, accoglie il Premier come un amico, prolunga il colloquio ed infine, a parte le dichiarazioni reciproche di vicinanza, conferma di avergli chiesto consigli per il prossimo incontro con Medviev e Putin.

Ub disastro per la nostra diplomazia!!