Consolazioni.

Capisco che in politica non si possa sempre dire la vera verità. Bisogna smussare gli angoli, nicchiare insomma “condirla un po sù”.

Quindi è sempre molto divertente ed istruttivo, dopo una tornata elettorale, guardare un po’ di TV, leggere qualche giornale. I risultati sono sotto gli occhi di tutti ma quello che conta è l’interpretazione, che varia e si tinge di colori a seconda dell’interpellato. Ieri sera guardavo un po’ di Canale 5, RAI 1 e LA 7. Senti parlare uno, senti parlare un altro e ti rendi conto che tutti hanno vinto….o meglio, non hanno perso….insomma, non hanno perso tanto…ma meglio le Europee…ma vuoi mettere a confronto con la situazione in Europa (povero Zapatero, povera SPD, e povero Brown).

Ma vuoi mettere il PDL. Le attese, la promessa di superare il 40% raggiungere vette fino al 45% per poi raccimolare un misero…. Poi sono arrivate le provinciali e li sono stati dolori.

Giustificare una rovina non è facile ma sarebbe almeno formalmente e/o moralmente un po’ più corretto. Giusto per non dare sempre l’impressione al popolo bruto di non aver capito nulla.

Ma il capolavoro assoluto è stata la prima pagina di Concita  De  Gregorio, che non contenta del titolo del 8 Giugno, parlando di Debora Serracchiani titola a tutta pagina nell’edizione odierna: “Questa ragazza ha fermato Berlusconi”.

Da parte mia, complimenti alla Serracchiani.