L’archiviazione

Di per sè l’articolo del Corriere sulla decisione della Magistratura romana di distruggere le intercettazioni telefoniche fra Saccà e Berlusconi dovrebbe fare riflettere su svariati argomenti: dall’uso che si fa delle intercettazioni stesse (ovvero, ti intercetto per vedere se durante una conversazione poi dirai qualcosa di penalmente rilevante), allo sputtanamento a mezzo stampa e l’indipendenza della Magistratura, senza poi addentrarsi, quale naturale corollario quando si parla di Magistratura, negli attacchi veri o presunti alla COSTITUZIONE,  che rimane sconosciuta credo al 99,9% degli italiani ma dei cui contenuti e “alti principi” tutti si sentono autorizzati a parlare.

Più interssante dell’articolo stesso sono a fondo pagina i commenti dei lettori.