Gli idioti non muoiono mai

Quello che è accaduto a Livorno in occasione della commemorazione di Alesandro Romani, ovvero i fischi della curva, non trova giustificazione o comprensione.

Alla stregua di quelli che sui muri delle città scrivevano ” 10, 100, 1000 Nassiriya”, anche questi imbecilli non possono neanche trovare la scusa (se si può chiamare scusa) della ragione politica.

Gli idioti non muoiono mai!